lunedì 29 settembre 2014

Bomba calabrese o piccantino



Settembre è il mese delle conserve ed io quest'anno tra confetture e verdure ho fatto una bella scorta per l'inverno. 
Spero di riuscire a pubblicarle tutte. Intanto comincio con questa fantastica Bomba Calabrese. 
Se anche a voi come a me  piacciono i cibi piccanti adorerete questa prelibatezza. Era da tanto tempo che volevo prepararla in casa e quest'anno, grazie anche ai fantastici e piccantissimi peperoncini dell'orto di un mio vicino, mi sono decisa a cercare la ricetta in rete. L'ho trovata da Maria Grazia (Il Blog di Picetto). Il procedimento è un pochino lungo, ma vi assicuro che ne vale la pena. 
E' ottima sulle bruschette o semplicemente per condire la pasta.









 
Bomba calabrese
Ricetta presa da "Il blog di Picetto" - In rosso le mie modifiche

Ingredienti: 
1,5 Kg di peperoni
1,5 Kg di melanzane
500 g di acciughe sotto sale (200 g)
Sale grosso q.b.
Aceto di vino bianco q.b.
Olio extravergine di oliva q.b.
Aglio (1 spicchio piccolo)
Basilico 
Prezzemolo
capperi e pomodori secchi peperoncini (8 grandi e piccantissimi)

Ho lavato e affettato le verdure. Ho tagliato a strisce i peperoni, ho affettato le melanzane e ho aperto i peperoncini. Ho fatto degli strati in una grande ciotola di acciaio e ho cosparso ogni strato di sale grosso. Ho coperto con un piatto ed vi ho messo sopra un peso. Far riposare per circa 24 ore. Le verdure perderanno molta acqua.
Trascorse le 24 ore le ho strizzate molto bene aiutandomi con lo schiacciapatate. Le ho rimesse nella ciotola, le ho coperte con l'aceto e le ho lasciate riposare per 3 ore. Dopodichè ho scolato e strizzato di nuovo molto bene.
Ho messo tutto nel mixer, ho aggiunto il basilico, il prezzemolo, le acciughe ben lavate, l'aglio, una manciata di capperi, una decina di pomodori secchi ed ho tritato grossolanamente.
Mettere il composto ottenuto in una ciotola e coprire completamente con l'olio. Lasciare riposare per una settimana, controllando di tanto in tanto il livello dell'olio. Se necessario aggiungerne dell'altro.
Dopo 7 giorni  distribuire la bomba in vasetti di vetro sterilizzati, coprire con l'olio, chiudere bene i coperchi e riporre in dispensa.









Piatto e vassoio Villa d'Este Home




giovedì 25 settembre 2014

Torta variegata pere e rum




A luglio c'è stato anche il tempo delle pere. 
Un piccolo alberello con tantissimi frutti. Belli, succosi e dolci. 
Ne ho fatto una bella scorpacciata, molte sono finite nelle mie torte, ma purtroppo questa è l'unica che sono riuscita a fotografare.









 
Torta variegata pere e rum

Ingredienti
  • 3 uova
  • 300 g di farina
  • 150 g di zucchero + 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 1 bicchierino di rum
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 150 g di yogurt bianco
  • 70 g di olio di semi di girasole
  • 1 cucchiaio di cacao amaro in polvere
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 6 pere
Scaldare il forno a 170°
In una ciotola sbattere le uova con lo zucchero, aggiungere l'olio, lo yogurt, il rum e l'estratto di vaniglia.
A parte setacciare la farina con il lievito e unirla al composto di uova.
Versare ¾ di impasto in uno stampo imburrato e infarinato. Nel restante impasto aggiungere il cacao setacciato, amalgamare bene e aggiungerlo a cucchiaiate sull'impasto bianco.
Distribuire sulla superficie le pere lavate, pelate, tagliate a metà e senza torsolo. Cospargere con poco zucchero di canna e
cuocere per 40-45  minuti in forno a 170° modalità statico.








Alzata per torte e ciotola con manici Villa d'Este Home



mercoledì 17 settembre 2014

Confettura di fragole ai quattro pepi e cardamomo




Fra pochi giorni finisce l'estate e io devo ancora pubblicare le ricette primaverili.
Di questo passo a Natale forse riuscirò a pubblicare le ricette con i fichi :(
Andiamo bene!
Questa confettura l'avevo sperimentata lo scorso anno. Quel saporino speziato mi è piaciuto parecchio, così quest'anno - a maggio - ho deciso di replicare.









 
Confettura di fragole ai quattro pepi e cardamomo

Ingredienti
  • 1 kg di fragole (già pulite)
  • 200 g di zucchero di canna
  • 1 limone
  • 1 mela bio
  • ½ cucchiaino di cardamomo in polvere
  • Un pizzico di pepe nero in polvere
  • Un pizzico di pepe bianco in polvere
  • 10 bacche di pepe rosa schiacciate
  • 10 bacche di pepe verde schiacciate
Ho lavato e tagliato a dadini le fragole, le ho messe in una pentola dal fondo spesso insieme alla mela (lavata e grattugiata con tutta la buccia), il succo del limone, lo zucchero di canna, il cardamomo e i quattro pepi. Ho fatto cuocere per un paio di ore a fuoco dolce, eliminando di tanto in tanto la schiuma che si formava. 

A fine cottura ho invasato immediatamente in barattoli di vetro precedentemente lavati e sterilizzati in forno caldo a 150° per una mezz'oretta. Ho chiuso i vasetti con capsule nuove e li ho tenuti capovolti per far si che si formasse il sottovuoto.